Anno
Circoscrizione
Consiglio
 Documenti
 
2007
 
Comune di Ischia
Consiglio comunale

PARTITO COMUNISTA ITALIANO
MARXISTA-LENINISTA

Lista dei Candidati per il Comune di Ischia. Anno 2007.

 
     
 
La lista del Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista per le elezioni amministrative del Comune di Ischia (NA), che avranno luogo domenica 27 e lunedì 28 maggio 2007, porta il contrassegno del Partito “formato da un cerchio di colore nero che racchiude, su fondo di colore rosso, una falce e un martello sovrapposti tra loro con sovrastante una stella a cinque punte e nella parte inferiore del cerchio è posta la scritta “P.C.I.M-L.”, il tutto di colore giallo”.
Candidato alla carica di Sindaco del Comune di Ischia (NA) è il Signor Domenico Savio, Segretario generale del P.C.I.M-L., Ragioniere e Giornalista.
 
     
 
CANDIDATI ALLA CARICA DI CONSIGLIERE COMUNALE
 
     
 
N.d'ord.
Cognome e Nome
Professione
1
 LA PICCIRELLA ALFREDO ANTONIO    ECONOMISTA
2
 DI COSTANZO MARIA TERESA    PENSIONATA
3
 PILATO MICHELE    MASSAGGIATORE
4
 PALAMARO FRANCESCO    MARITTIMO CAREMAR
5
 SAVIO GENNARO    ODONTOTECNICO
6
 CAPPARELLI ROSARIA    MASSOTERAPISTA
7
 CASTALDO LENINA    OPERATORE TECNICO SANITARIO
8
 DI IORIO EDUARDO    OPERAIO EDILE
9
 DI MEGLIO AMEDEO    MARITTIMO
10
 ESPOSITO FRANCESCO PAOLO    FISIOTERAPISTA
11
 GIANCOTTI ANGELO    ODONTOIATRA
12
 IANNACCONE LOREDANA    MUSICISTA
13
 LAURO ENRICO    OPERAIO DISOCCUPATO
14
 LAURO GAETANO    PORTIERE D’ALBERGO
15
 MIGLIACCIO LIBERINO    ASSISTENTE FARMACISTA
16
 NADJ KATA    IMPIEGATA POSTALE
17
 PATIERNO LUIGI    FISIOTERAPISTA
18
 PESCE PIERANGELO    MASSAGGIATORE
19
 SACCO FRANCESCO    AUTISTA
20
 SASSO CIRO    CHEF DI CUCINA
 
   
torna su

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DELLA LISTA DEL
PARTITO COMUNISTA ITALIANO MARXISTA-LENINISTA

recante il contrassegno “formato da un cerchio di colore nero che racchiude, su fondo di colore rosso, una falce e un martello sovrapposti tra loro con sovrastante una stella a cinque punte e nella parte inferiore del cerchio è posta la scritta “P.C.I.M-L.”, il tutto di colore giallo” per l’elezione diretta del Sindaco e del Consiglio comunale di Ischia (NA), che avrà luogo domenica 27 e lunedì 28 maggio 2007.

 
     
 
LA LISTA E’ COLLEGATA ALLA CANDIDATURA ALLA
CARICA DI SINDACO DEL SIGNOR SAVIO DOMENICO.
 
     
 
IL POPOLO DI ISCHIA RIVENDICA UN PROFONDO RINNOVAMENTO MORALE E SOCIALE NELLA VITA AMMINISTRATIVA DEL PAESE E COL PROGRAMMA E GLI ELETTI DELLA LISTA DEL PARTITO COMUNISTA ITALIANO MARXISTA-LENINISTA QUESTO E’ POSSIBILE!

LAVOREREMO AFFINCHE’ IL COMUNE DI ISCHIA CONOSCA, FINALMENTE, UNA VERA RIVOLUZIONE MORALE E SOCIALE, REALIZZATA ALL’INTERNO DI UN NUOVO CONTESTO STORICO-SOCIALE PRESENTE E FUTURO. SARA’ L’ERA DEL POTERE POLITICO DELLA CLASSE PRODUTTIVA OPERAIA E INTELLETTIVA, CHE AFFERMERA’ NUOVI RAPPORTI DI AUTENTICA E CONCRETA UGUAGLIANZA E DI GIUSTIZIA SOCIALE TRA TUTTI I MEMBRI DELLA COLLETTIVITA’. GARANTE MASSIMO DI QUESTA SVOLTA EPOCALE E’ IL CANDIDATO A SINDACO DI ISCHIA DOMENICO SAVIO E LO E’ DALL’ALTO DELLA SUA INTEGERRIMA PERSONALITA’ POLITICA E SOCIALE.


AMMINISTREREMO PER COLMARE LE DIFFERENZE SOCIALI TRA COLORO CHE VIVONO NELLO SFARZO E NELL’OPULENZA E QUELLI CHE STENTANO A SOPRAVVIVERE!

PER CHI COMBATTIAMO

La classe sociale per i cui interessi immediati e di prospettiva combattiamo è costituita dai lavoratori operai e intellettivi pubblici e privati – impegnati nei settori produttivi dell’agricoltura, dell’industria, dell’artigianato del commercio e dei servizi – ed è formata dagli operai e dagli impiegati occupati e disoccupati, dalle diverse professionalità della scuola, della sanità e della pubblica amministrazione ai vari livelli istituzionali, dai lavoratori domestici e da quelli delle piccole imprese familiari, dai pensionati, dalle casalinghe e dagli studenti di ogni ordine e grado della medesima classe. Lottiamo contro lo sfruttamento dell’uomo sull’uomo e contro il capitalismo e l’imperialismo che con la guerra e lo sfruttamento della forza lavoro e delle risorse naturali tengono schiava l’umanità intera. Nell’attività amministrativa opereremo per prendere dai pochi ricchi e dare alla moltitudine dei bisognosi della nostra Comunità locale.

LA NOSTRA META

“La presenza e la rappresentanza di classe e rivoluzionaria – rispetto alla corruzione politica e sociale del potere borghese - del Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista, di seguito indicato anche con la sola sigla P.C.I.M-L., nelle istituzioni locali del Comune di Ischia sarà una piccola fiammella rossa accesa lungo il difficile cammino storico che conduce alla futura società fondata sul potere politico della classe lavoratrice del braccio e dell’intelletto. I protagonisti e i sostenitori tutti della Lista del P.C.I.M.-L., che si richiama ai grandi valori di umanità, fratellanza, uguaglianza, altruismo e giustizia sociale, sono impegnati in questa importante battaglia politica amministrativa per rispondere all’esigenza, che scaturisce dalla sofferenza individuale, familiare e sociale millenaria della quasi totalità degli uomini della Terra, di costruire nuovi rapporti sociali tra gli uomini basati sulla liberazione del lavoro dalle catene dello sfruttamento altrui, sull’uguaglianza economica e sociale, sul diritto naturale e legislativo uguale per tutti e sul libero pensare e agire, dove, però, la libertà di ognuno finisce dove inizia quella dell’altro. Nell’attesa di costruire la nuova e superiore società il nostro Partito si batte accanitamente e costantemente per rivendicare e ottenere sin da subito il miglioramento delle difficili condizioni di vita quotidiana delle masse lavoratrici e popolari e lo fa da ogni possibile posizione di lotta sociale e istituzionale. A Ischia, anche dall’impegno amministrativo, ci batteremo contro il disumano sfruttamento dei lavoratori nelle grandi aziende capitalistiche alberghiere e termali, contro ogni forma di discriminazione e di penalizzazione padronale nei confronti delle donne lavoratrici, per il rispetto di ogni diritto contrattuale e legislativo e per un consistente incremento degli attuali salari e stipendi di fame”.

IL NOSTRO IMPEGNO

Il candidato alla carica di Sindaco e i candidati alla carica di Consigliere comunale della lista del Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista dinanzi agli elettori e all’intero popolo di Ischia assumono l’impegno solenne, di classe e rivoluzionario che se eletti ad amministrare il paese opereranno per l’attuazione del programma amministrativo di seguito trascritto, impegno che onoreranno fedelmente con lo stesso entusiasmo e la stessa passione qualunque sarà il risultato elettorale.

PRINCIPI FONDAMENTALI DELL’AZIONE
AMMINISTRATIVA DELLA LISTA DEL P.C.I.M-L.


Sessant’anni di amministrazioni comunali repubblicane delle diverse forze politiche – che si sono tutte ispirate alla scellerata cultura sociale e amministrativa borghese del profitto, del carrierismo, degli affari, dell’egoismo e dell’opportunismo e fondate sulla deplorevole politica del clientelismo e del favoritismo, delle agevolazioni agli amici di partito e ai galoppini elettorali, delle amicizie e delle raccomandazioni, dei privilegi per pochi e per i potentati economici e della penalizzazione delle masse popolari e dei più deboli socialmente, dello spreco di danaro pubblico per alimentare le clientele politiche ed elettorali, delle assunzioni nominative e dunque clientelari, delle nomine politiche, partitiche ed elettorali negli enti pubblici o partecipati, delle ricche consulenze professionali agli amici o loro conoscenti e raccomandati, il tutto per una deprecabile amministrazione della cosa pubblica che garantisce la continuità dello stesso potere alle successive elezioni - hanno lasciato nel paese solo macerie morali, sociali ed economiche. Il malcostume amministrativo è sotto gli occhi di tutti, l’abbandono e l’arretratezza del paese anche, l’arroganza e la prevaricazione degli amministratori indignano l’opinione pubblica libera, cosciente e autorevole e ciò mentre la Comunità rivendica un sano sviluppo socio-economico che può scaturire unicamente da una vera e urgente svolta amministrativa. Deve finire la politica discriminatoria della conoscenza personale, della raccomandazione e del favore politicamente ed elettoralmente interessati. Occorre una svolta di qualità e di dignità amministrativa, innanzi tutto nelle persone che dovranno essere elette e nella loro cultura ideale e socio-amministrativa, che dev’essere sempre legata a difesa degli interessi collettivi.
Bisogna nei fatti, e non più a chiacchiere, aprire il Municipio al popolo, non più barriere per visionare gli atti consentiti e per poterne avere copia gratuitamente, tutti i documenti possibili devono avere accesso da Internet, basta carte segrete o nascoste per soddisfare i privilegi, per coprire delle responsabilità politiche ed elettorali. Occorre dare la parola al popolo rendendolo costantemente protagonista di tutte le scelte amministrative mediante la costituzione delle Circoscrizioni, che devono avere anche dei poteri vincolanti per le opere pubbliche e i vari settori della vita sociale nelle singole realtà territoriali.
Più delle cose da fare qui ci preme affermare nuovi principi da applicare nella vita amministrativa del Comune e che siano alla base del governo municipale, principi ispirati a una reale democrazia e a un totale rispetto del diritto uguale per tutti, dove l’interesse dei singoli trova soddisfacimento unicamente nell’interesse di tutta la collettività locale.
Garanti di tali irreprensibili comportamenti che avremo nella vita amministrativa sono i nostri ideali, la nostra cultura, la nostra esperienza di vita lavorativa, il nostro impegno di lotta sempre e solo a difesa degli interessi della collettività, la nostra coerenza ideale, culturale e politica, la nostra pulizia morale e la nostra provata lealtà verso il popolo realmente sovrano e protagonista delle scelte sociali e del suo avvenire. Per noi l’impegno per la collettività e i suoi interessi viene prima di quello di noi stessi e delle nostre famiglie, perché siamo convinti che risolvendo i problemi dell’intera collettività risolviamo pure i nostri. In tale superiore visione del governo sociale sosteniamo che i lavori della giunta municipale – la quale deve avere solo una funzione esecutiva delle scelte collegiali effettuate dai Consiglieri comunali di maggioranza eletti dal popolo - devono essere aperti alla partecipazione del pubblico.
La nostra è una lista di partito compatta – che, tra l’altro, smaschera e combatte con estrema fermezza i trasformismi opportunistici dei carrieristi politici, i quali disgustosamente intendono la politica non come una missione e un servizio da espletare nell’esclusivo e superiore interesse di tutto il popolo, bensì come un mestiere per vivere bene e, semmai, arricchirsi pure e ignobilmente a spese della Collettività -, a prova di acciaio, sul programma e sulle scelte amministrative da fare. Non conoscerà divisioni, perché il suo metodo di lavoro è, e sarà, la collegialità effettiva, che fugge ogni tentazione personalistica e ogni forma di interesse di parte.

ATTUEREMO UNA RIVOLUZIONE PER IL DIRITTO E LA LIBERAZIONE


Sino ad oggi il passato potere amministrativo, politico e partitico ha contrabbandato i diritti dei cittadini come elargizione di “favori” e ha instaurato un regime di illegalità – su diversi bisogni sociali primari che potevano essere resi legali da norme che volutamente e colpevolmente non sono state deliberate, come, ad esempio, il diritto alla costruzione della propria casa di abitazione attraverso l’approvazione di strumenti urbanistici consenzienti, oppure la costruzione di parcheggi adeguati e gratuiti per evitare multe nelle aree vietate alla sosta, eccetera – che gli ha consentito di poter esercitare illeciti e intollerabili condizionamenti nelle scelte elettorali dei cittadini attentando, così, alla libertà costituzionale di voto, alla reale sovranità popolare, ai principi di democrazia e falsificando i risultati del voto. Noi lavoreremo affinché questa repressione del libero pensare e agire sociale non avvenga mai più e lo faremo affermando il valore reale del diritto e liberando i cittadini da ogni condizionamento e rendendo il voto concretamente libero e protagonista di una vera democrazia sociale e partecipativa per costruire una convivenza di autentica libertà di pensiero e di espressione. Soddisfare i bisogni sociali, familiari e individuali dei cittadini non è assolutamente fare dei favori, ma è semplicemente un dovere totalmente disinteressato degli amministratori pubblici.
I programmi amministrativi delle varie liste in genere sono sempre uguali, perché tendono tutti ad accattivarsi il voto degli elettori, ma poi i criteri e il grado della loro applicabilità dipendono dagli ideali e dalla cultura politica dei proponenti. Ecco perché sino ad oggi i programmi elettorali delle diverse coalizioni di centrodestra e centrosinistra e dei loro partiti borghesi e padronali e quelli dei falsi partiti comunisti revisionisti e opportunisti che hanno vinto le elezioni spesso non sono stati realizzati o lo sono stato solo parzialmente e male e quasi sempre contro gli interessi complessivi della Collettività. Di qui la necessità di votare la cultura e il metodo amministrativo prima che il programma e noi garantiamo – considerato che il P.C.I.M-L. è l’unico partito che per ideali, cultura e prospettiva politica può farlo – un metodo di governo, su tutte le questioni amministrative incluse o meno nel presente programma, ispirato unicamente dall’interesse e dal bene collettivo: gli Ischitani dovranno chiederci, e otterranno, solo diritti e mai favori e nessuno dovrà più sentirsi obbligato nei confronti di chicchessia per il voto o altro. Tale sarà il metodo amministrativo degli eletti del P.C.I.M-L. col quale si impegnano a risolvere con equità e nel modo migliore e seguente alcuni dei fondamentali problemi sociali del Comune di Ischia.

PER METTERE FINE AL PASSATO E RECENTE MALGOVERNO E MALCOSTUME AMMINISTRATIVO, PER AFFERMARE UN NUOVO, AUTOREVOLE, TRASPARENTE E DEMOCRATICO GOVERNO DEL PAESE, PER RENDERE I CITTADINI PROTAGONISTI DELLE SCELTE SOCIALI E PER AFFERMARE UNA VERA DEMOCRAZIA DI PARTECIPAZIONE DI TUTTI GLI ISCHITANI ALLA VITA AMMINISTRATIVA, SARA’ IMMEDIATAMENTE ADEGUATO LO STATUTO COMUNALE A TALI CAMBIAMENTI!


LINEE GUIDA DELL’ATTIVITA’ AMMINISTRATIVA
DELLA LISTA DEL P.C.I.M-L.


- Costituzione delle Circoscrizioni amministrative, anche con poteri e pareri vincolanti.
- Disinquinamento e pulizia del mare, delle coste, del territorio – pure attraverso un totale cambiamento nel metodo di gestione di Ischiambiente, dove saranno affermati i principi della moralizzazione e della responsabilità sociale di tutti gli operatori e a vari livelli - e dell’aria che respiriamo.
- Gestione totalmente pubblica, o diretta e in economia dove sarà possibile, delle attuali aziende partecipate dal Comune, come Ischiambiente, Ischia Thermal Center, Ischia Risorsa Mare, Genesis, eccetera. Drastica riduzione degli organismi dirigenti delle suddette aziende, allo scopo di risparmiare e ridurre le imposte e le tasse comunali ai cittadini, a partire dalle famiglie più bisognose.
- Recupero e valorizzazione delle Pinete, come elemento propulsivo per un nuovo e superiore sviluppo economico e sociale del paese e per creare nuova occupazione, specialmente giovanile.
- Recupero e valorizzazione dei beni culturali e ambientali per favorire anche lo sviluppo del turismo invernale e dell’occupazione nel comparto turistico e commerciale.
- Fine di ogni spreco del danaro pubblico, bisogna puntare all’eliminazione dell’addizionale Irpef dai salari, dagli stipendi e dalle pensioni, dell’ICI dalla casa di abitazione e della Tarsu per le famiglie a basso reddito.
- Sosterremo unicamente quei contributi pubblici – regionali, nazionali ed europei - alle grandi aziende del turismo che garantiranno lo sviluppo dell’occupazione e il rispetto della legislazione sul lavoro e del CCNL di categoria: ci adopereremo per mettere fine alle vergognose conciliazioni di fine estate, che espropriano i lavoratori della possibilità di rivendicare diritti maturati e non soddisfatti.

- Basta assunzioni clientelari, cioè nominative, al Municipio e negli enti pubblici e partecipati.
- Basta nomine politiche e partitiche ai vertici e nei consigli di amministrazione delle aziende pubbliche o partecipate dall’Ente comunale, esse devono avvenire esclusivamente per concorso pubblico.
- Tutte le assunzioni municipali e quelle degli altri enti pubblici o partecipati dal Comune, comprese quelle a termine previste dalla legge 15 maggio 1997 n. 127, dovranno avvenire per concorso o selezione pubblica.
- Scrupolosa e immediata applicazione del C.C.N.L. rinnovato, rispetto dei diritti e della professionalità dei lavoratori dipendenti pubblici e instaurazione tra loro e l’Amministrazione comunale di un rapporto di reciproca fiducia e collaborazione da mettere al servizio delle diverse esigenze dei cittadini.
Ci opporremo fermamente all’applicazione del vergognoso accordo sindacale sottoscritto all’Ischia Thermal Center, che costringe i lavoratori a una mobilità selvaggia e disumana, senza certezza per l’orario di lavoro giornaliero e per la disponibilità del tempo libero. Agiremo affinché ciò non si verifichi neppure nelle aziende private del turismo e del commercio.
All’Ischiambiente non consentiremo nessun part time e nessuna messa in mobilità, eventuali esuberi dovranno trovare appropriata collocazione professionale in altre attività comunali, ma che siano pienamente corrispondenti alle qualifiche e specializzazioni professionali acquisite dai singoli lavoratori interessati e previo loro assenso.

- Favoriremo lo sport giovanile e non, a partire dall’utilizzo gratuito degli impianti sportivi pubblici da parte di tutti gli Ischitani, come la piscina comunale, eccetera. Opereremo per la necessaria e puntuale manutenzione ordinaria e straordinaria agli impianti sportivi comunali.
- Agiremo per potenziare le spiagge libere e per attrezzarle con bar, bagni e sicurezza a terra e a mare, il tutto gestito direttamente dal Comune.
- Ripristino dei caratteristici percorsi collinari di Campagnano e delle altre colline di Ischia.
- Realizzazione di caratteristiche pensiline alle fermate degli autobus.
- Messa in sicurezza della tangenziale con ogni necessario intervento, a partire dall’illuminazione.
- Le consulenze professionali e strettamente necessarie dovranno essere assegnate per graduatorie pubbliche a scalare.
- Per mettere definitivamente termine agli scandali e agli sprechi, soppressione dell’EVI e mantenimento del CISI, sino all’entrata nell’ATO. Sciolto l’EVI, tutti i dipendenti passeranno direttamente alle dipendenze del CISI e poi dell’ATO, con il mantenimento di ogni diritto professionale e di anzianità precedentemente acquisito. Strenua difesa del sistema pubblico di approvvigionamento e distribuzione dell’acqua.
- Agiremo affinché il servizio di nettezza urbana dell’intera isola d’Ischia, a partire dalla raccolta differenziata, venga gestito da un unico ente pubblico intercomunale, cioè dal CISI - che assorbirà e garantirà la continuità, nel diritto e nelle spettanze legislative e contrattuali maturate e maturandi, del rapporto di lavoro a tutti gli attuali dipendenti – e questa scelta produrrà un servizio più efficiente per un territorio più pulito e consentirà significativi risparmi per ridurre progressivamente la tassa sulla spazzatura.
- Servizio totalmente a carico del Comune dello scuola-bus e della mensa scolastica per la scuola materna e dell’obbligo. Soddisfacimento delle varie esigenze della scuola materna e dell’obbligo di competenza comunale. Istituzione di asili-nido pubblici. La scuola dovrà essere al primo posto degli impegni amministrativi, in quanto fondamento di ogni crescita umana, civile e sociale.
- Difesa a mare dell’abitato di Ischia Ponte e dei tratti di costa esposti all’erosione delle mareggiate.
- Impegno politico e amministrativo a sostegno della prima casa, ma lotta intransigente all’edilizia affaristica e speculativa. Difesa del patrimonio ambientale da ogni forma di speculazione economica.
- Costruzione di nuovi parcheggi e gratuiti, anche per tutti quelli già esistenti. No alle opere
- pubbliche col sistema affaristico del project financing, che comporta una gestione privata a danno degli interessi dei cittadini.
- Adozione di un piano traffico che non penalizzi i collegamenti del servizio automobilistico pubblico nelle 24 ore – com’è vergognosamente avvenuto sino ad oggi per Ischia Ponte nel periodo estivo - e che consenti sempre ai residenti di poter raggiungere la propria casa in ogni ora del giorno col proprio mezzo di locomozione. Eliminazione delle strisce blu per tutti gli isolani dall’intero territorio comunale, basta con questo vergognoso ed ennesimo balzello. Dove vi sarà la necessità di una sosta alternata tra i cittadini interessati dovrà essere utilizzato il disco orario.
- Destinazione del Polifunzionale di via Morgioni a sede del Municipio di Ischia e di tutti gli Uffici della Polizia Municipale, della Genesis, del Cisi-Evi, della Pretura, delle Entrate, dell’Ischia Gas e di ogni altro servizio pubblico, in modo da concentrare le varie attività in un’area di potenziali parcheggi pubblici e favorire, così, le molteplici esigenze dei cittadini che non dovranno più spostarsi da un posto all’altro del paese con grande perdita di tempo e di spese di trasporto. Le sedi comunali che si libereranno potranno essere messe a disposizione delle Circoscrizioni per la creazione di nuovi servizi sociali legati alla cultura, alla scuola, al tempo libero, alla socializzazione, all’intrattenimento dei giovani e alla lotta alle devianze sociali.
- Costruzione di mercati comunali circoscrizionali.
- Redazione, approvazione e finanziamento di un piano di edilizia economica e popolare per garantire una casa dignitosa ai senza tetto e agli sfollati di Monte Vezzi.
- Chiederemo e rivendicheremo per Ischia e l’intera Isola una Sanità Pubblica potenziata e adeguata alle esigenze delle popolazioni locali e del movimento turistico, a partire dall’ampliamento, già previsto, dell’Ospedale Rizzoli, dalla fine delle lunghe attese per delle visite specialistiche, eccetera.
- Agiremo concretamente per mantenere la proprietà e la gestione totalmente pubblica della Caremar e per il suo potenziamento in mezzi, personale e collegamenti diurni e notturni. Continueremo a batterci affinché per gli isolani il miglio marino abbia lo stesso costo del chilometraggio ferroviario e ci sia una reale continuità territoriale con collegamenti adeguati, naviglio decoroso e sicuro per le intere 24 ore al giorno. Lotteremo accanitamente contro tutti i ticket imposti sugli abitanti delle isole e sui loro mezzi di locomozione personale e commerciali nei porti della terraferma e questo per difendere l’inalienabile diritto costituzionale alla continuità territoriale.
- Nuova richiesta e ottenimento della smilitarizzazione del Palazzo Reale, da destinare prevalentemente: a) alla istituzione sull’Isola di una Sede Universitaria degli studi, dipendente dall’Università Federico II di Napoli, con almeno le facoltà legate al turismo, alla nautica, alla giurisprudenza, alle lingue straniere, alle lettere e alla medicina per facilitare gli studi della gioventù isolana; b) a spazi di assistenza e svago per la terza età.
- Promuoveremo ogni possibile iniziativa politica e amministrativa per ottenere che sull’isola d’Ischia la benzina e il gasolio abbiano lo stesso costo della terraferma e che venga introdotto il self service a risparmio.
- Assumeremo ogni possibile e necessaria iniziativa amministrativa per indurre Poste Italiane a rispettare il diritto degli Ischitani a ricevere tempestivamente e al proprio domicilio la corrispondenza e a tale scopo solleciteremo anche adeguati interventi del governo nazionale e iniziative legislative da parte del Parlamento. Poste Italiane deve mettere immediatamente fine ai suoi gravi disservizi sul territorio comunale, perché non sono ulteriormente tollerabili.
- Eccetera, Eccetera, Eccetera.

LA FORZA VINCENTE DELLE IDEE E DELL’IMPEGNO
AMMINISTRATIVO DELLA LISTA DEL P.C.I.M-L.


Questi ed altri problemi sociali saranno alla base della nostra attività e delle nostre battaglie amministrative e che affronteremo coi nostri convincimenti ideali e politici nell’esclusivo interesse della classe produttiva del braccio e dell’intelletto e dell’intera popolazione di Ischia. In queste elezioni l’unica e seria alternativa è costituita dalla lista e dai candidati del P.C.I.M-L.. Cittadini, votate i candidati in competizione principalmente in base al loro impegno di vita a sostegno degli interessi veri della collettività e alla loro onestà e lealtà politica e non solo per quello che dicono e promettono in campagna elettorale, perché, com’è avvenuto sino ad oggi, quasi sempre si tratta di menzogne e inganni. Su questo fronte e per la loro storia vissuta i candidati del P.C.I.M-L. non temono confronti e smentite.
D’altro canto, cari Ischitani, per decennale esperienza di vita vissuta sotto il feroce malgoverno delle varie coalizioni e partiti ben sapete che solo noi rappresentiamo il nuovo e il rivoluzionario rispetto al passato, tutto il resto è solo la peggiore continuità della politica amministrativa clientelare e di difesa degli interessi forti esistenti nel Comune. Se volete un cambiamento nella vita sociale non vi rimane che votarci, diversamente vi rendereste anche complici della continuità di un triste, vergognoso e inglorioso passato che continuerebbe a fare del male a voi e alle future generazioni. Vi chiediamo di eleggerci in Consiglio comunale per darci la possibilità, unitamente col nostro impegno di lotta nel sociale, di meglio sostenere i vostri diritti e i vostri bisogni di vita sociale. Siamo una lista di lavoratori del braccio e dell’intelletto per portare avanti un’azione amministrativa a salvaguardia degli interessi di tutti gli Ischitani. Non ci risparmieremo per rispondere alle attese di profondo rinnovamento e di progresso civile e sociale del nostro paese e lo faremo nel rispetto del diritto uguale per tutti e nella giustizia sociale per l’intero popolo di Ischia.

DOMENICO SAVIO SARA’ LA MASSIMA GARANZIA DI CAPACITA’ AMMINISTRATIVA, DI MORALITA’ E DI IMPARZIALITA’ PER TUTTI GLI ISCHITANI, CHE IN LUI TROVERANNO LA DISPONIBILITA’ DI SEMPRE PER RISOLVERE NEL DIRITTO, NELL’UGUAGLIANZA SOCIALE, NELLA DEMOCRAZIA I PROBLEMI DELL’INTERA COLLETTIVITA’ ISCHITANA!

Ischia, 2 aprile 2007.

 
 
      
Per la lista del Partito Comunista Italiano
Marxista-Leninista (P.C.I.M-L.)
Savio Domenico, candidato alla carica di Sindaco
del Comune di Ischia (NA)
 
   
Per visualizzare il volantino 2007 cliccare sulle frecce......